HOME > Elenco notizie > Riforma del mercato del lavoro - azioni UNIREC per emendamenti.


02/07/2012

Riforma del mercato del lavoro - azioni UNIREC per emendamenti.


Impegno quotidiano e costante, perche' le Istituzioni accolgano le istanze di migioramento a tutela del settore.

 
Il ddl Fornero - cioe' il disegno di legge S. 3249  "Disposizioni in materia di riforma del mercato del lavoro in una prospettiva di crescita" (clicca per il testo) gia' approvato dal Senato (n. 5256) e' stato approvato definitivamente il 27 giugno 2012.
 
Non ancora pubblicato, e' in fase di promulgazione da parte del Presidente della Repubblica.
Dunque non e' ancora in vigore.
 
L'approvazione parlamentare di questa tanto discussa e necessaria riforma del lavoro, avvenuta sulla base della urgenza del Governo, come sottolineato sulla stampa nazionale - ha causato un certo malcontento tra le forze politiche.
 
Di certo l'impatto delle nuove disposizioni sul settore e' notevole.
 
Anche per questo UNIREC sta seguendo molteplici strade, nel tentativo di contenerne gli effetti.
 
Eccole in sintesi.

1. Prima di tutto elaborazione di una bozza di CCNL (un contratto collettivo nazionale di lavoro) da adottare per tutti i lavoratori del settore da parte delle aziende che lo sceglieranno.

Nel testo del ddl la contrattazione viene vista come strumento di grande peso per disciplinare aspetti anche molto rilevanti del rapporto di lavoro.

Un CCNL di settore consentirebbe di definire in modo appropriato alcune particolarita' della attivita' del comparto, permettendo cosi' di raggiungere anche il riconoscimento della professionalita' dei suoi addetti.

IL CCNL non sarebbe pero' obbligatorio: le Associate potrebbero, volendo, continuare ad utilizzare la attuali modalita' di inquadramento per i loro lavoratori.

2. In seconda battuta, studio dei migliori percorsi di stabilizzazione dei lavoratori attualmente parasubordinati.

Se non si riuscisse ad emendare la riforma del lavoro, l'obiettivo diventerebbe rendere sostenibile la trasformazione dei contratti in essere.
 
3. Da ultimo, verifica della fattibilita' di avvio dei c.d. "contratti di prossimita"' per le Associate, a livello territoriale.
Utilizzando cioe' gli accordi ai sensi dell'art. 8 della manovra estiva 2011, le aziende interessate potrebbero darsi una regolamentazione propria dei rapporti di lavoro, in forza della contrattazione aziendale.
 
 
UNIREC ha presentato un emendamento per modificare il testo della riforma del lavoro in sede di conversione in legge del "Decreto Sviluppo".

La speranza e' che le Istituzioni raccolgano le fondate istanze promosse per il bene dei lavoratori e dei valori occupazionali del settore, e ch quindi vengano accolte le richieste assocaitive in termini di:

- una disciplina piu' favorevole per le collaborazioni a progetto;

- il riconoscimento della validita' dell'istituto della certificazione dei contratti a progetto in difesa di questo inquadramento.


L'impegno associativo nella ricerca delle migliori soluzioni possibili a tutela delle aziende e dei valori occupazionali espressi dal comparto e' quotidiano ed intenso. Cosi' come rimarra' costante l'aggiornamento agli iscritti sullo sviluppo delle attivita' poste in essere,


Fonte : Redazione UNIREC

Tags : riforma mercato lavoro, approvazione ddl fornero,azioni UNIREC